Regolamento Polizia Mortuaria Nazionale Aggiornato

Scaricare Regolamento Polizia Mortuaria Nazionale Aggiornato

Regolamento polizia mortuaria nazionale aggiornato scaricare. Regolamento di polizia mortuaria Capo I Denuncia della causa di morte e accertamento dei decessi 1. 1. Ferme restando le disposizioni sulla dichiarazione e sull'avviso di morte da parte dei familiari e di chi per essi contenute nel titolo VII del regio decreto 9 luglion.sull'ordinamento dello stato civile, i medici, a norma dell'art.sub a), del testo unico delle leggi File Size: KB. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 10 settembren.

Approvazione del regolamento di polizia mortuaria. (GU Serie Generale n del - Suppl. Ordinario n. REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA. Capo I - Denuncia della causa di morte e accertamento dei decessi (articoli 1 - 7) Capo II - Periodo di osservazione dei cadaveri (articoli 8 - 11) Capo III - Depositi di osservazione e obitori (articoli 12 - 15) Capo IV - Trasporto dei cadaveri (articoli 16 - 36) Capo V - Riscontro diagnostico (articoli 37 - 39) Capo VI - Rilascio di cadaveri a scopo di.

FEDERAZIONE NAZIONALE IMPRESE ONORANZE FUNEBRI BOLOGNA REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA DPR 10 Settembre n. integrato dalla Circolare Ministero Sanità 24 Giugnon. 24 Stampato in proprio nel maggio 3 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 10 settembren. (integrato in corsivo dalle disposizioni introdotte dalla. 1. 1. E' approvato l'unito regolamento di polizia mortuaria, composto di centootto articoli e vistato dal Ministro proponente.

Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara' inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana.

E' fatto obbligo a chiunque aggiornamento mapsource errore di osservarlo e di farlo osservare. Dato a. vigente regolamento nazionale di polizia mortuaria.

2. Le inumazioni ordinarie sono oggetto di concessione non rinnovabile. 3. Sopra ogni fossa sarà collocata a cura e spese del concessionario un copritomba.

4. A domanda dei familiari e sempre che vi sia spazio sufficiente, è consentita la possibilità di inumare una o più cassette contenenti resti mortali o ceneri in una fossa, solamente. Regolamento nazionale di polizia mortuaria. D.P.R. 10 settembre n. Regolamento nazionale di polizia mortuaria. Servizi funerari e cimiteriali. Introduzione Cartografia dei cimiteri Cimiteri cittadini Elenco cimiteri di Trento Panoramiche dei cimiteri.

Il regolamento di polizia mortuaria (DPR n. del 10 settembre ) contiene disposizioni, tra le altre, in materia di obitori (capo III), di trasporto dei cadaveri (capo IV), sui cimiteri (capo IX e X), sulle sepolture private nei cimiteri (capo XVIIII) e sui sepolcri privati fuori dei cimiteri (capo XXI). Con la Legge n. 1è stata disciplinata esclusivamente la materia della. Titolo VI, della polizia mortuaria, del vipautozap.ru 27/07/ n. e s.m.i. D.P.R. 10/09/, n e s.m.i., Regolamento nazionale di polizia mortuaria; Circolare del Ministero della Salute n.

24/93; Circolare del Ministero della Salute n. 10/98; Legge 28/02/ n. 26 comma 7-bis dell’art. 1 di conversione, con modificazioni, del D.L. n. ; L. 30/03/ n. e s.m.i. D.P.R. 10/09/ n. Approvazione del regolamento di polizia mortuaria Capo I Denuncia della causa di morte e accertamento dei decessi Artt. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7. Regolamento comunale dei servizi di Polizia Mortuaria approvato con delibera di C.C.

n. 49 del e successive modifiche. Allegati Allegato: vipautozap.ru (13/03/ - kb -. Capo II - Periodo di osservazione dei cadaveri (Regolamento di polizia mortuaria) Articolo 8. 1. Nessun cadavere può essere chiuso in cassa, né sottoposto ad autopsia, a trattamenti conservativi a conservazione in celle frigorifere, né essere inumato, tumulato, cremato, prima che siano trascorse 24 ore dal momento del decesso, salvo i casi di decapitazione o di maciullamento e salvo quelli.

dall’altra e l’ordine d’impiego sono stabiliti dal vigente regolamento nazionale di polizia mortuaria. 2. Le inumazioni ordinarie sono oggetto di concessione non rinnovabile. 3. Sopra ogni tomba verra’ collocato a spese del concessionario, un copritomba con caratteristiche e dimensioni a norma di legge.

4. A domanda dei familiari e sempre che vi sia spazio sufficiente, e’ consentita. Regolamento di polizia mortuaria Capo I Denuncia della causa di morte e accertamento dei decessi 1.

1. Ferme restando le disposizioni sulla dichia razione e sull'avviso di morte da parte dei familiari e di chi per essi contenute nel titolo VII del regio decreto 9 luglion.sull'ordinamento dello stato civile, i medici, a norma dell'art.sub a), del testo unico delle leggi.

A, punto c) si citano le "autorizzazioni previste dal regolamento di polizia mortuaria approvato con decreto del Presidente della Repubblica 10 settembren. ". Tale decreto è emanazione. REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA. Approvato con deliberazione di C.C. n. 9/ 2. Aggiornato con: – D.P.R. 11 luglion. “Regolamento recante disciplina della gestione dei rifiuti sanitari a norma dell’articolo 24, della legge 31 luglion.

”; – Legge 1° agoston. ; – Legge Regionale 18 novembren. 22 “Norme in materia di attività e servizi. Regolamento Comunale per i servizi di Polizia Mortuaria e dei Cimiteri Pagina 3 di 48 3. Sulla scelta dei servizi compresi nel presente regolamento vale la volontà del defunto ove la stessa sia stata espressa in modo evidente e incontrovertibile.

4. In assenza di elementi che facciano intendere la volontà del defunto vale la volontà dei. L'entrata in vigore del nuovo regolamento di polizia mortuaria approvato con decreto del Presidente della Repubblica 10 settembren.ha comportato la formulazione, da parte delle competenti autorità locali, di numerosi quesiti interpretativi. Al fine di uniformare su tutto il territorio nazionale l'applicazione di detto decreto del Presidente della Repubblica, anche alla luce della.

• D.P.R. n° del (Regolamento Nazionale di Polizia Mortuaria) • Circolari del Ministero della Salute Pubblica n° 24 del e n° 10 del • L.R. n° 16 del • Legge n° 26 del • Legge n° del • D.P.R. n° del • L.R.

n° 29 del • L.R. nº 18 del • L.R. nº 66 del Art. Leggi regionali, dalle loro norme attuative e dal Regolamento Nazionale di Polizia Mortuaria. Art. 4 – Responsabilità 1. Il Comune cura che nei cimiteri siano evitate situazioni di pericolo a persone e cose, ma non assume responsabilità per atti commessi da estranei al servizio o con mezzi e strumenti a disposizione del pubblico utilizzati in modo diverso dal consentito.

2. Chiunque in. Il presente regolamento, in osservanza delle disposizioni di cui al Titolo VI del Testo Unico delle Leggi Sanitarie 27 luglion. e al D.P.R.

10 settembren.ha per oggetto il complesso delle norme dirette alla generalità dei cittadini ed alla Pubblica Amministrazione, in ambito comunale, relativi alla polizia mortuaria e ai servizi cimiteriali, intendendosi per tali. d’impiego sono stabiliti dal vigente regolamento nazionale di polizia mortuaria. 2. Nel cimitero sono individuati, nei limiti delle aree disponibili, spazi o zone destinate a inumazioni private individuali, familiari o per collettività concedibili per un periodo non superiore a 99 anni, salvo rinnovo.

3. A domanda dei familiari e sempre che vi sia spazio sufficiente, è consentita la. REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Approvato dalla Consulta Regionale con verbale del 30/09/ TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Art. 1 Finalità delle norme Il presente regolamento, assunto con riferimento all’art. 42 del vipautozap.ru 18 agoston. e all’art. del T.U. delle leggi sanitarie 27 luglion.in armonia con il. Il presente Regolamento, in attuazione del D.P.R. n.

/ e delle L.R. n. 24/07 e n. 1/08, disciplina i servizi di polizia mortuaria secondo criteri di economicità, efficienza ed efficacia per minimizzare i costi a carico della collettività per l'attività istituzionale e a carico del singolo per le prestazioni a domanda individuale.

Art. 2 - Servizi per gli sconosciuti e gli indigenti 1. Regolamento di Polizia Mortuaria approvato con D.P.R. 10 settembren. Art. 7- Facoltà di disporre della salma e dei funerali. Il trasporto funebre sarà autorizzato sulla base della volontà testamentaria espressa dal defunto. In assenza di disposizione testamentaria la volontà deve essere espressa dal coniuge e, in difetto, dal parente più prossimo individuato secondo gli. REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Articolo 1 Denuncia della causa di morte Articolo 2 Denuncia della causa di morte Articolo 3 Sospetto di reato Articolo 4 Medico necroscopo Articolo 5 Rinvenimento di parti di cadavere o di resti mortali Articolo 6 Autorizzazione alla sepoltura Articolo 7 Autorizzazione alla sepoltura dei nati morti e dei prodotti abortivi Articolo 8 Periodo di osservazione.

(Regolamento di Polizia Mortuaria), delle Circolari del Ministero della Sanità n. 24 del 24 giugno e n. 10 del 31 lugliodella Legge 30 marzon, del Decreto Ministero della Salute del 9 lugliodel D.P.R.

n. del 10 lugliodella Legge Regionale della Toscana 31 maggion. 9, della Legge Regionale della Toscana 4 aprilen. 18 e sue modifiche ed. Regolamento di polizia mortuaria e dei servizi cimiteriali – si applicano le disposizioni di cui alla precedente lettera b), nonché‚ agli artic e 29 del D.P.R. 10 settembren. se il trasporto è per l’estero o dall’estero.

Il Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria regola le competenze e funzioni comunali, nonché quant'altro non previsto dal Testo Unico delle Leggi Sanitarie, approvato con R.D.

27 luglion.dal Regolamento Nazionale di Polizia Mortuaria approvato con DPR 10 settembre l, n.e da altre norme di legge o di regolamento o dallo Statuto del Comune, cui si rinvia.

TITOLO I NORME. Determinazione dirigenziale 18/04/, n. - Approvazione della modulistica relativa all'istanza di autorizzazione di cui agli artt.

31,75 e 77del DPR /90 "Regolamento di Polizia mortuaria" Deliberazione della Giunta regionale 3/04/, n. - Disposizioni per il rilascio delle autorizzazioni di cui agli artt. 31,75 e 77 del DPRn. "Regolamento di polizia mortuaria". Il regolamento di Polizia Mortuaria si articola in due parti. PARTE I 2. La parte I comprende il regolamento di Polizia Mortuaria, approvato con D.P.R. 10 settembre n.nonché le istruzioni che saranno emanate dalla competente ASL NAPOLI 3 SUD Distretto 51, cui si rinvia.

PARTE II 3. La parte II comprende le norme regolamentari comunali, qui di seguito riportate, nel rispetto di. REGOLAMENTO COMUNALE di Polizia Mortuaria Comune di Castel San Pietro Terme Approvato con deliberazione C.C. n. 44 del 25/03/ Aggiornato con deliberazione di C.C.

n. 30 del 23/02/ Aggiornato con deliberazione CC n. 50 del 17/4/ Aggiornato con deliberazione C.C. n. del 18/12/ Aggiornato con deliberazione C.C. n. 48 del 24/04/ Aggiornato con deliberazione. Polizia Mortuaria” di seguito denominato “Regolamento Nazionale di Polizia Mortuaria”; - alla Circolare esplicativa del Ministero della Sanità 24 giugno n. 24, in riferimento al Regolamento di Polizia Mortuaria approvato con D.P.R. 10 settembre n.

; - alla Circolare esplicativa del Ministero della Sanità 31 luglio n. 10, in riferimento. Regolamento comunale di Polizia Mortuaria 5 d’intesa con l’istituto centrale di Statistica la malattia che, a loro giudizio, sarebbe stata la causa.

Nel caso di decesso di persona non assistita di medico, la denuncia della presunta causa di morte è fatta dal medico necroscopico. Sono, comunque, tenuti a fare la denuncia di morte anche i medici incaricati di eseguire autopsie disposte dall.

Polizia Mortuaria" -- alla Legge Nazionale n del 30 Marzo ,”disposizione in materia di cremazione e dispersione delle ceneri” -- alla Legge Nazionale n del 28 Febbraioconversione in Legge con modificazioni vipautozap.ru n del 27 Dicembre “Norma relativa ai servizi Cimiteriali a tariffa” - alla Legge Regionale 18 novembren. 22 “Norme in materia di attività e. - D.P.R. 10 settembren (Approvazione del regolamento Nazionale di Polizia Mortuaria) - Regolamento regionale 9 novembren.6 (Regolamento regionale in materia di attività funebri e cimiteriali) - Legge Regionale 18 novembren (Norme in materia di attività e servizi necroscopici, funebri e cimiteriali) - Legge 30 marzon (Disposizioni in materia di.

(Regolamento di Polizia Mortuaria), del D.P.R. 3 novembren. (Regolamento di Stato Civile), della Legge del 30 marzon. (Disposizioni in materia di cremazione e dispersione delle ceneri) e della Legge Regionale Veneto del 4 marzon. 18 (Norme in materia funeraria). Articolo 2 Competenze (1) Le funzioni di polizia mortuaria di competenza del Comune sono esercitate dal.

Regolamento di Polizia Mortuaria approvato con delibera del C.C. n. 44 del 17/03/ Art 1 - Finalità delle norme La presente regolamentazione ha lo scopo di coordinare e disciplinare, in armonia con le disposizioni del Regolamento di Polizia Mortuaria emanato con D P,R 21 Ottobre ne di ogni altra disposizione di legge e regolamentare vigente, tutte le disposizioni che attengono. REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA (Aggiornato secondo il D.P.R. n. ) (Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n° 02 del ) (Riapprovato a seguito di parere Igienico Sanitario con Deliberazione del Consiglio Comunale n° 22 del ).

con l'osservanza delle disposizioni contenute negli artt. 38 e 39 del regolamento nazionale di polizia mortuaria approvato con D.P.R. 10 Settembren° 5 - La scheda di morte ha esclusivamente finalità sanitarie, epidemiologiche e statistiche. 6 - Copia della scheda di morte è inviata, entro trenta giorni, alla Unità sanitaria locale. 7 - Il registro contenente l'elenco dei. Nel presente Regolamento i rimandi al “Regolamento Nazionale di Polizia Mortuaria” sono riferiti al D.P.R. 10 settembre n.

e s.m.i. ART. 2 – COMPETENZE 1. Le funzioni di polizia mortuaria di competenza del Comune sono esercitate dal Sindaco, quale Ufficiale di Governo e quale rappresentante della comunità locale, ai sensi dell’art. 50 – 5 comma – del Testo unico delle. delle disposizioni contenute negli artt. 38 e 39 del regolamento nazionale di polizia mortuaria approvato con D.P.R.

19/9/n. 5- La scheda di morte ha esclusivamente finalità sanitarie, epidemiologiche e statistiche. 6- Copia della scheda di morte è inviata, entro trenta giorni, all’Unità Sanitaria Locale.

Regolamento dei Servizi funebri e cimiteriali del Comune di Milano (Disciplina di Polizia Mortuaria) Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 1 del 19 gennaio Allegati Servizi Funebri e Cimiteriali (pdf - KB) Aggiornato il: 11/03/ Stampa questa pagina. Condividi Twitter Facebook scegli un altro social Nodo: c Menu social. Facebook; Twitter. regolamento di polizia mortuaria”, e successive modificazioni ed integrazioni; d. Circolari del Ministero della Sanità n. 24 del 24/6/ e n. 10 del 31/07/; e.

Legge 30 marzo n. ; f. Decreto del Ministero della Salute del 09/07/ D.P.R. del 10/7/; g. Legge Regionale n. 19 del 29 luglio Art. 2 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento ha per oggetto il. Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria Pag. e delle attività funebri cimiteriali 2/55 Normativa Nazionale di riferimento Titolo VI, della polizia mortuaria, del T.U. vipautozap.ru n. e s.m.i. D.P.R.n. e s.m.i. – “Regolamento nazionale di polizia mortuaria”.

OLBIA. Il consiglio comunale ieri ha approvato anche il nuovo regolamento comunale di polizia mortuaria. Regolamento che riguarda tutte le attività nei cimiteri del territorio olbiese che sono. dal presente regolamento, come precisato nelle singole disposizioni del presente regolamento. 6. I servizi inerenti la polizia mortuaria vengono effettuati attraverso una delle forme di gestione individuate dagli artic, e del vipautozap.ru 18 agoston.compatibilmente.

Regolamento Regionale in materia di Polizia Mortuaria e disciplina dei cimiteri per animali d’affezione. Capo I DISPOSIZIONI GENERALI Principi e finalità Art. 1 1) La Regione, nelle materie disciplinate dal presente regolamento, garantisce la salvaguardia della salute e dell’igiene pubblica, nel.

Vipautozap.ru - Regolamento Polizia Mortuaria Nazionale Aggiornato Scaricare © 2013-2021